Liebster Award 2017

Quando credi di averla sfangata per le tue malefatte, all’improvviso vieni segnalato. Per fortuna è il Liebster Award.

Da quello che ho appreso il Liebster Award è una sorta di riconoscimento per i blogger che non hanno ancora ottenuto 200 follower e che viene loro conferito dai “colleghi”per premiarne gli sforzi produttivi e sostenerli nella ricerca di nuovi lettori e visibilità.

A quanto pare il premio nasce nel 2011 in Germania (liebster in tedesco corrisponde a carino, piacevole, di valore, accattivante) e prevede alcune regole per potervi partecipare.

1)Pubblicare il logo del Liebster Award sul proprio blog
2)Ringraziare il blog che ti ha nominato e seguirlo
3)Rispondere alle sue 11 domande
4)Nominare a tua volta altri 11 blogger con meno di 200 followers
5)Formulare altre 11 domande per i blogger nominati
6)Informare i blogger della nomination.

Allora, iniziamo.
Pubblicare il logo del Liebster Award sul proprio blog.

Liebster
ualà
Ringraziare il blog che ti ha nominato e seguirlo.

Devo ammettere che non conoscevo l’esistenza del Liebster Award e ringrazio gli amici de L’ultimo spettacolo per avermelo fatto conoscere (in particolare Vincenzo, assiduo e gradito lettore degli articoli di Rock’N’Blog) e per aver nominato Rock’N’Blog. Invito i frequentatori di questo blog a seguire come me l’opera di Vincenzo, Aussie Mazz e compagni, perché il loro è un cineblog interessante e sempre ben scritto, capace di offrire tanti spunti sul cinema ed i suoi vari aspetti.

E a proposito di blog sul cinema, ringrazio anche Malberock per la seconda nomination e anche in questo caso invito i miei lettori a seguire il blog der Zweifel, che, tra l’altro, era già stato scelto nella mia lista per il Liebster Award.

Infine per la terza nomination ringrazio Hankwriter e tutti i compagni di viaggio di Bad Literature Inc. Anche in questo caso il progetto editoriale era tra i miei nominati e non posso fare che invitare chi già non l’ha fatto a buttare un occhio e a seguire questa piccola realtà di cui mi sento piacevolmente partecipe.

Rispondere alle sue 11 domande.

Poiché ho avuto tre nomination e non voglio scontentare nessuno, rispondo a tutte le varie serie di domande in ordine di arrivo.

Quelle de L’ultimo spettacolo.

1 Sono nato nell’anno di (indicare un film uscito quell’anno): 

Sono nato nell’anno di Brutti, sporchi e cattivi, Rocky, Taxi Driver, Novecento, Febbre da cavallo, Signore e signori buonanotte, Il secondo tragico Fantozzi.

2 Regista preferito: 

Mi piacciono molti registi, ma tra i tanti scelgo Ettore Scola.

3 Due film che mi mandano in sollucchero:

Anche qui è dura, ma dico C’eravamo tanto amati e Amici miei.

4 Il mio guilty pleasure cinematografico:

La maggior parte dei film della Commedia all’italiana di Risi, Germi, Monicelli, Scola, Magni e Comencini.

5 Un film che odio:

In genere non sopporto i Cinepanettoni.

6 Supereroi, strappalacrime o nessuno dei due?

Supereroi tutta la vita!

7 L’attore/l’attrice che quando lo/la vedo… *WOW*:

Ce ne sono anche qui tanti da citare, ma oggi mi sento di dire John Belushi e il suo sopracciglio.

8 Morricone o John Williams?

Morricone.

9 Yasujiro Ozu è: un grande regista giapponese, un condimento simile al wasabi.

Un regista simile al wasabi?

10 Il film che mi vergogno di dire che non l’ho mai visto:

Se non l’ho visto, di solito c’è un motivo. Piuttosto mi vergogno di averne visti molti che non se lo meritavano, ma non è questa la domanda, quindi dico Barry Lyndon di Kubrick.

11 Ultimissimo film visto prima di oggi:

Giusto l’altro ieri Quel bravo ragazzo con Herbert Ballerina.
Quelle di der Zweifel.

1 Un film che ti provoca un riso amaro.

Ce ne sono tanti, ma dico Amici Miei.

2 Scrittore preferito.

Anche qui più di uno. Al momento vado per James Clavell.

3 Un libro, un film o un dipinto che rappresenta al meglio il tuo modo di essere.

Non è facile dare questa risposta. Per indole e per la storia che racconta (e poi perché è il mio preferito) C’eravamo tanti amati.

4 La città dove vorresti vivere.

Mi intriga  Berlino.

5 Frontiere aperte o chiuse?

Aperte.

6 Teatro o cinema?

Scrivo commedie e il teatro è un’altra cosa.

7 Sabato o domenica?

Da anni sono identici, ma prediligo il sabato.

8 Il luogo simbolo dell’infanzia.

La casa dei miei nonni.

9 Politica o antipolitica?

La politica.

10 Are you fake news?

Ce ne sono tante, ma di solito sono riconoscibili.

11 Stand up comedy o Bagaglino?

Stand up comedy senza dubbio.
Quelle di Bad Literature Inc.

1 Ebook o cartaceo?

Attualmente Ebook.

2 Un libro che porto nel cuore.

Non mi annoio mai a rileggere Un grande avvenire dietro le spalle di Vittorio Gassman.

3 Narrativa italiana o straniera?

Straniera, ma di poco.

4 Preferisci leggere di giorno o di sera?

La sera è il momento ideale.

5 Quanto è importante per te la lettura?

Leggo praticamente da sempre e in maniera onnivora.

6 Cosa fai appena entri in libreria?

Vado al reparto dedicato agli artisti musicali.

7 Walt Whitman è: il cugino povero di Walt Disney, il professore delle medie di Walter White?

Ma non è un disegnatore di fumetti che spaccia metanfetamina?

8 Sesso e letteratura: condividete questo binomio?

Se si è consenzienti e maggiorenni si può fare sesso anche con un libro: ormai non mi scandalizza più niente 😉.

9 Libri e musica: qual’è la vostra colonna sonora perfetta da abbinare ad una buona lettura?

Preferisco leggere senza nulla in sottofondo. E’ uno dei pochi casi in cui la musica è di troppo.

10 Il libro più lungo che avete letto.

Guerra e Pace.

11 Il libro che vi siete pentiti di aver comprato.

Purtroppo ce ne sono molti. Il primo che mi viene in mente è I Traditori di Giancarlo De Cataldo.

Nominare a tua volta altri 11 blogger con meno di 200 followers. 

Questi sono i blog che segnalo:

  1. immaginepubblica.wordpress.com, perché è uno dei migliori blog musicali in circolazione.
  2. essercisempre.wordpress.com, perché Vittorio dipinge quadri quotidiani calibrando leggerezza e intensità.
  3. sull’amaca.it, perché è un blog ricco si spunti e idee sempre interessanti e mai banali.
  4. fezzweb.wordpress.com, perché è un blog che sa dosare ironia e profondità proprio come piace a noi.
  5. leperledicina.wordpress.com, perché proprio come dice la brava autrice, l’ironia va coltivata e condivisa e lei riesce molto bene a farlo.
  6. ilblogdipizzadog.wordpress.com, perché i suoi articoli sono molto interessanti.
  7. ildiariodimandorla.wordpress.com, perché è uno di quei blog in cui non puoi non fermarti a leggere.
  8. badliteratureincsite.wordpress.com, perché è un progetto coraggioso e un luogo dove chi ama leggere non si annoierà.
  9. derzweifelcom.wordpress.com, perché parla di cinema come pochi e poi ha pubblicato un bellissimo articolo su Monicelli.
  10. seremailragno.com, perché è un sito in cui trovi di tutto ed è molto piacevole leggerlo. E poi è di un mio compaesano.
  11. ognitantoscrivo.wordpress.com, perché Tommaso scrive molto bene ed è un collega di Bad Literature Inc.

Formulare altre 11 domande per i blogger nominati.

Allora, ecco le domande.

  1. Qual è la canzone in cui ti rivedi di più?
  2. Filmaccione o Dieci copertine brutte?
  3. Chi ti manca di più tra gli artisti scomparsi nel 2016?
  4. Un genere musicale che proprio non riesci ad ascoltare.
  5. The Walking Dead o Games Of Thrones?
  6. Bluto Blutarsky o Jake “Joliet” Blues?
  7. Qual è il tuo supereroe preferito?
  8. I tuoi tre album irrinunciabili.
  9. Prince o Michael Jackson?
  10. Mazinga o Evangelion?
  11. Come deve essere un blog per essere piacevole?

Chiaramente chiunque capiti su Rock’N’Blog è invitato a partecipare e a rispondere.

A voi la tastiera! 

46 thoughts on “Liebster Award 2017

  1. Partecipo molto volentieri! 🙂

    Qual è la canzone in cui ti rivedi di più?
    Timber, perché è legata ad un momento molto bello della mia vita. Ne ho parlato in questo mio post: https://wwayne.wordpress.com/2016/05/22/il-giorno-di-timber/.

    Filmaccione o Dieci copertine brutte?
    La tua rubrica Filmaccione è di una bellezza incommensurabile.

    Chi ti manca di più tra gli artisti scomparsi nel 2016?
    George Michael.

    Un genere musicale che proprio non riesci ad ascoltare.
    La dubstep.

    The Walking Dead o Games Of Thrones?
    Non vedo nessuno dei due. Scelgo il primo perché è tratto da un fumetto, e io i fumetti li adoro.

    Bluto Blutarsky o Jake “Joliet” Blues?
    Jake “Joliet” Blues.

    Qual è il tuo supereroe preferito?
    Daredevil, fin da quando ero bambino.

    I tuoi tre album irrinunciabili.
    “La voce del padrone” di Franco Battiato, “LU*CA” di Luca Carboni, “L’oroscopo speciale” di Samuele Bersani.

    Prince o Michael Jackson?
    Michael Jackson.

    Mazinga o Evangelion?
    Adoro il post – apocalittico, quindi Evangelion.

    Come deve essere un blog per essere piacevole?
    Ironico.

    Mi piace

  2. Ci sono, credo…

    Qual è la canzone in cui ti rivedi di più?
    “Strawberry Fields Forever” dei Beatles.

    Filmaccione o Dieci copertine brutte?
    Dieci copertine brutte, un tesoro inesauribile e proposto sempre in modo spassoso.

    Chi ti manca di più tra gli artisti scomparsi nel 2016?
    Prince.

    Un genere musicale che proprio non riesci ad ascoltare.
    Liscio.

    The Walking Dead o Games Of Thrones?
    Mi spiace, mai visti.

    Bluto Blutarsky o Jake “Joliet” Blues?
    Jake (ed Elwood).

    Qual è il tuo supereroe preferito?
    Nessuno (una volta Batman, conta qualcosa?).

    I tuoi tre album irrinunciabili.
    Soltanto tre??? Con la salivazione azzerata, dico allora: “What’s Going On” di Marvin Gaye, “Bitches Brew” di Miles Davis, il “Metal Box” dei PiL.

    Prince o Michael Jackson?
    Non saprei fare a meno di nessuno dei due.

    Mazinga o Evangelion?
    Mazinga.

    Come deve essere un blog per essere piacevole?
    Perfettamente in equilibrio tra sentimenti personali (in fondo ogni blog è un diario) e sentimenti universali nei quali ogni lettore possa grosso modo riconoscersi.

    Liked by 1 persona

      1. Anche perché la sua morte è stata un autentico fulmine a ciel sereno: non sapevo delle sue storie con le droghe, non lo vedevo malaticcio (anzi!), e non era certamente vecchio. Tuttora mi sembra incredibile che se ne sia andato.

        Mi piace

      2. Non dirlo a me che sono stato sotto shock X ore. È stato il mio artista preferito è quello che mi ha fatto innamorare della musica a 360 gradi.

        Mi piace

      3. A me ha fatto conoscere Miles Davis. La prima volta che l’ho sentito nominare è stata appunto in un’intervista di Prince. E poi la sua musica mi ha aperto tutto un mondo sulla black music che – forse forse – è la più bella fra tutte. Devo però ammettere che per Michael ho pianto davvero… come se mi fosse venuto a mancare un parente stretto.

        Mi piace

      4. Mj è sempre stato troppo pop X me (anche se non posso non riconoscere il suo immenso talento, soprattutto sotto la gestione di Quincy Jones). Prince era un frullatore di tutto il meglio della musica senza paura di andare anche fuori dal seminato. Non c’è nessuno in giro ora capace di tanto.

        Mi piace

      5. Sì, infatti, incideva un po’ tutto quello che gli passava per la testa, producendo album anche doppi o tripli, senza poi contare la musica che faceva uscire solo su internet o sotto falso nome. Un genio davvero.

        Mi piace

  3. Grazie 1000 per la nomina 😀
    Rispondo lesto alle tue domande:

    1) Qual è la canzone in cui ti rivedi di più?
    Iniziamo subito con le domande difficili eh? XD
    Non credo ci sia una canzone in cui mi ci rispecchi [se c’è, di sicuro non mi viene in mente], quindi dico “The Times They Are A-Changin'” di Bob Dylan, un testo che più lo ascolto e più mi ci ritrovo coinvolto.

    2) Filmaccione o Dieci copertine brutte?
    Con tutto il rispetto per Filmaccione, ma il trash, il grottesco, il cattivo gusto d’epoca e il non-sense delle copertine della tua rubrica sono irresistibili. Quando le cose sono talmente brutte che non riesci a non guardarle 😀

    3) Chi ti manca di più tra gli artisti scomparsi nel 2016?
    Più che mancare [a grosso modo nessuno ha lasciato un vuoto nella mia quotidianità cinematografica, artistica o musicale] ci sono rimasto davvero male per la morte di Carrie Fisher. Una persona splendida nella sua complessità.
    Poi la morte della madre qualche giorno dopo è stata l’ennesima sprangata…

    4) Un genere musicale che proprio non riesci ad ascoltare.
    Oddio, nel bene o nel male riesco ad ascoltare un po’ di tutto.
    Ovviamente ho delle preferenze [Rock e Jazz…e hip-hop pesante quando mi alleno] ma il mio cervello riesce più o meno ad accettare ogni genere musicale, dal dubstep alla musica classica passando per il country e quella roba che fanno in discoteca oggigiorno [parlo come un vecchio, ma non lo sono, giuro].
    Diciamo musica lirica che è quella che conosco meno.

    5) The Walking Dead o Games Of Thrones?
    Ho visto le prime due stagioni di TWD e NESSUNA di GOT…quindi direi The Walking Dead!

    6) Bluto Blutarsky o Jake “Joliet” Blues?
    Lotta ardua, ma dire Jake Blues.

    7) Qual è il tuo supereroe preferito?
    Daredevil! In assoluto. Ho pure un enorme [“enorme”…diciamo medie dimensioni] tatuaggio sulla schiena a farmi da testimone [come se non bastassero le altissime pile di fumetti che mi invadono casa].

    8) I tuoi tre album irrinunciabili.
    Azz, altra domanda difficilissima!
    Diciamo Back in Black” degli AC/DC, “Slippery When Wet” dei Bon Jovi e l’Absolute Greatest dei Queen [che scegliere un solo album dei Queen…eddai, quello si che è impossibile 🙂 ]

    9) Prince o Michael Jackson?
    Michelino.

    10) Mazinga o Evangelion?
    Purtroppo ho questo problema di essere nato negli anni ’90 e benché rispetti i classici come Mazinga, sento più nelle mie corde franchise come Evangelion.

    11)Come deve essere un blog per essere piacevole?
    Leggero e personale. Deve poterti dare del “tu”.

    Grazie ancora per la nomina! Alla prossima 😀

    Mi piace

  4. Eccomi, quindi:
    1) Qual è la canzone in cui ti rivedi di più?
    La leva calcistica della classe ’68 di De Gregori
    2) Filmaccione o Dieci copertine brutte?
    Dieci copertine brutte dà sempre grandissime soddisfazioni
    3) Chi ti manca di più tra gli artisti scomparsi nel 2016?
    Tra gli attori che cantavano Bud Spencer (Grau Grau Grau, da Io sto con gli ippopotami), tra i cantanti che recitavano David Bowie (ricordo la sua memorabile interpretazione in Furyo)
    4) Un genere musicale che proprio non riesci ad ascoltare.
    Ascolto veramente tutto, dalla classica al jazz, dal rock al calypso, ma non tollero liscio e mazurke
    5) The Walking Dead o Games Of Thrones?
    Non sono da serie tv. Unica eccezione: The big bang theory, che mi fa rotolare dalle risa
    6) Bluto Blutarsky o Jake “Joliet” Blues?
    Jake of course
    7) Qual è il tuo supereroe preferito?
    Se Bud Spencer non vale come supereroe dico Batman, ma solo quello di Tim Burton
    8) I tuoi tre album irrinunciabili.
    The Beatles (The White Album)
    Greatest Hits III dei Queen
    Mean Streets Music from the Motion Pictures
    9) Prince o Michael Jackson?
    MJ di poco
    10) Mazinga o Evangelion?
    Mazinga, robot!
    11) Come deve essere un blog per essere piacevole?
    Coinvolgente

    Mi piace

  5. Grazie per la nomination! Già seguo Rock’n’blog, quindi smarco il secondo requisite. Ed ecco qua le mie risposte. Per nominare altri 11 blogger mi ci vorrà un po’ di tempo…

    1. Qual è la canzone in cui ti rivedi di più? “Home again” di Carole King. Legata agli anni in cui ero in giro per il mondo per lavoro 10 mesi su 12.

    2. Filmaccione o Dieci copertine brutte? Eh, caspita, è dura assai!! Devo proprio scegliere? Vabbè, Dieci copertine brutte, ma lo scarto è di 0,1 punti.

    3.Chi ti manca di più tra gli artisti scomparsi nel 2016? David Bowie. Ma anche Ettore Scola. E Gene Wilder. E Anna Marchesini. E George Michael.

    4.Un genere musicale che proprio non riesci ad ascoltare. Le canzoni sentimentali napoletane.

    5.The Walking Dead o Games Of Thrones? Non seguo nessuno dei due. E’ grave?

    6.Bluto Blutarsky o Jake “Joliet” Blues? Ma che domande fai? Come si fa a scegliere? Jake Blues, dai. Ma non è corretto!

    7.Qual è il tuo supereroe preferito? L’uomo roccia dei Fantastici Quattro, ho sempre avuto un debole per i brutti di aspetto.

    8.I tuoi tre album irrinunciabili. “Heavy Weather” dei Weather Report; “Kind of Blue” di Miles Davis; “Abraxas” di Carlos Santana.

    9.Prince o Michael Jackson? Prince.

    10.Mazinga o Evangelion? Beh, quando seguivo il genere, Mazinga.

    11.Come deve essere un blog per essere piacevole? Argomenti interessanti, facilità di consultazione, e un po’ di spirito che non guasta mai. Chiaramente si può aprire un dibattito su cosa è interessante e cosa non lo è, e per chi…

    Mi piace

  6. Grazie tante di averci segnalato! E’ un onore per noi! Sotto le risposte alle tue domande

    Qual è la canzone in cui ti rivedi di più? Coraggio, di Jovanotti.

    Filmaccione o Dieci copertine brutte? Filmaccione!

    Chi ti manca di più tra gli artisti scomparsi nel 2016? Umberto Eco

    Un genere musicale che proprio non riesci ad ascoltare. Un genere in particolare non ce l’ho, ma mi da fastidio la musica che pretende di essere di qualità senza esserlo.

    The Walking Dead o Games Of Thrones? Mi vergogno a dire che non ho visto nessuna delle due…

    Bluto Blutarsky o Jake “Joliet” Blues? Il signor Blues!

    Qual è il tuo supereroe preferito? Quello che tolta l’armatura è un genio, miliardario, playboy, filantropo. Ma da prima del Marvel Universe era Spiderman.

    I tuoi tre album irrinunciabili. Museica, Innuendo e Buon Sangue.

    Prince o Michael Jackson? MJ

    Mazinga o Evangelion? Nessuno dei due. Preferisco il Jeeg Robot di Tor Bella Monaca.

    Come deve essere un blog per essere piacevole? Prima di tutto deve trattare temi che mi piacciano. Un pizzico d’ironia e una buona penna rendono tutto ancora più piacevole!

    Ettore

    Mi piace

  7. L’altra parte di der Zweifel.
    Qual è la canzone un cui ti rivedi di più? L’avvelenata di Guccini.

    Filmaccione o dieci copertine brutte? Filmaccione.

    Chi ti manca di più tra gli artisti scomparsi nel 2016? Primo fra tutti Gene Wilder ma non possono mancare nemmeno Dario Fo e Bud Spencer.

    Un genere musicale che proprio non riesco ad ascoltare. Non sopporto molto il rap e le musiche degli Intillimani, ma alla fine si ascolta di tutto.

    The Walking Dead o Games of Thrones? Nessuno dei due.

    Bluto Blutarsky o Jake “Joliet” Blues? Dipende dai giorni. Quando sono in una giornata pazza mi sento molto nella Delta House.

    Qual è il tuo supereroe preferito? Non amo molto i supereroi. Forse Medioman.

    I tuoi tre album irrinunciabili. Storia di un inpiegato, terra mia e Fra la via Emilia e il West.

    Prince o Michael Jackson? Mi tiro fuori.

    Mazinga o Evangelion? Mazinga.

    Come deve essere un blog per essere piacevole? Prima di tutto deve essere capace di incuriosire anche con temi non sempre al primo posto senza cadere mai nell’ampollosità e nel dramma. Ironico e serio allo stesso tempo.

    Mi piace

  8. Domanda: Qual è la canzone in cui ti rivedi di più?
    Risposta: Urca! Una domanda facile per iniziare. Le canzoni sono sempre molte, a seconda dei momenti, della vita ecc. Ora così su due piedi ops, su due mani … I Sonic Youth de Le Luci della Centrale Elettrica. Il brano idealmente simboleggia le canzoni in cui mi rivedo e mi piacciono. Vasco Brondi de Le Luci è italiano e rappresenta un nuovo tipo di cantautore italiano e mi ci ritrovo, come Franco Battiato, Vinicio Capossela, Paolo Conte, Fabrizio De André, Sergio Endrigo, Giorgio Gaber, Francesco Guccini, Luigi Tenco … Il brano fa riferimento alla musica indipendente e agli anni ’80 … quindi il collegamento è facile!

    D: Filmaccione o Dieci copertine brutte?
    R: Su questa domanda Luca gioca sporco … perché nel suo bel blog ha dedicato una serie di post spassosi che leggo sempre! I titoli sono Dieci copertine brutte e Filmaccione. Scelgo le copertine brutte, perché Luca ha coraggio da vendere a proporle!

    D: Chi ti manca di più tra gli artisti scomparsi nel 2016?
    R: E’ stato un anno brutto, ci hanno lasciati dei grandi musicisti di vario genere, su tutti direi David Bowie e Leonard Cohen.

    D: Un genere musicale che proprio non riesci ad ascoltare.
    R: Spero di non urtare la sensibilità di qualcuno, proprio non ce la faccio ad ascoltare l’heavy metal. Ogni tanto mi passano del materiale e ogni volta ci provo a sentirlo ma non lo capisco.

    D: The Walking Dead o Games Of Thrones?
    R: Le serie televisive me le descrivono amici e colleghi. La prima mi fa paura, la seconda è interessante ma violenta. Però non ho la tivù e quindi non seguo le serie. Sai ci vuole tempo e preferisco dedicarmi ad altro: figli, amici, morosa, musica da ascoltare, leggere e alla via così.

    D: Bluto Blutarsky o Jake “Joliet” Blues?
    R: Mi metti in difficoltà, come si fa a scegliere univocamente John Belushi nelle sue interpretazioni? Ci provo.
    Siccome il film dei Blues Brothers lo vidi al cinema per la prima volta, ci sono affezionato particolarmente perché “ho visto la luce!”. Poi la famosa battuta: “ … le cavalette!“.

    D: Qual è il tuo supereroe preferito?
    R: Da bambino mi piacevano molto L’Uomo Ragno e i Fantastici Quattro nelle edizioni Corno. Crescendo ho conosciuto il Batman di Frank Miller o di Alan Moore. Questi autori hanno rivisto completamente il personaggio e ne hanno fatto emergere dei lati psicologici impensabili, per un fumetto all’epoca, sdoganando questa arte cosiddetta povera. Tant’è vero che ora è chiamata graphic novel; Hugo Pratt la definiva letteratura disegnata.

    D: I tuoi tre album irrinunciabili.
    R: Beccato, lo sapevo che mi avresti fatto una domanda così … direi On the Beach di Neil Young, Silence is Sexy degli Einstürzende Neubauten e La Buona Novella di Faber. Così non vale mi hai fatto scegliere e tutto il resto ?!? Jeff Buckley con Grace oppure Ovunque Proteggi di Vinicio oppure Concerti di Paolo Conte o La Voce del Padrone di Battiato … va bene mi fermo, mannaggià a te.

    D: Prince o Michael Jackson?
    R: Mi spiace, sebbene siano stai due grandi musicisti e mi piace ascoltarli, non li ho mai seguiti.

    D: Mazinga o Evangelion?
    R: Devo essere sincero? Gundam!

    D: Come deve essere un blog per essere piacevole?
    R: Avere dei contenuti interessanti, devono emergere le idee del blogger, a raccontare o presentare i contenuti. Deve esser aggiornato con una certa periodicità, ma non troppa. Graficamente semplice ed essenziale. Aver coraggio di scrivere di tutto. Non amo vedere pubblicati contenuti copiati da altri siti.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...