Pubblicità Regresso

Le Pubblicità Regresso (1ª puntata)

Siete proprio sicuri che le peggiori pubblicità siano realizzate oggi?

Quante volte ci soffermiamo di fronte alle pubblicità più disparate e restiamo sbigottiti dal cattivo gusto, dall’annuncio ambiguo o semplicemente dalla bruttezza fine a sé stessa che emerge dai brainstorming degli esperti di marketing? A me capita spesso, ma non bisogna pensare che tutto questo sia iniziato oggi.

Questa nuova rubrica di Rock’N’Blog vuole dimostrare che da sempre le operazioni pubblicitarie possono cadere nell’involontario ridicolo o esprimere consapevolmente (o anche inconsapevolmente) messaggi grossolani, goffi e tutt’altro che eleganti. Ma ora basta con i preamboli e partiamo con questa prima puntata de Le Pubblicità Regresso.

“Per una migliore partenza nella vita inizia a bere la Cola prima”. Avanti mamme, rendete il vostro poppante un dipendente delle bibite prima possibile.

cola

E quando cresce, se non l’avete fatto schiattare prima, fatelo diventare obeso a forza di chilate di burro, che “lubrifica le arterie e vene perché scivoloso”.

butter

E poi, care signore, non affliggetevi se vi capita di fumare troppo dopo aver sterminato la prole. Ora gli psicologi vi vengono incontro e vi invitano a fumarvi l’intera tabaccheria se volete, perché altrimenti “vi scuotete i nervi” e non è bello. Finitevi i polmoni, piuttosto.

smoke

Ma se invece preferite i superalcolici, perché non lasciarvi conquistare dalla vodka, che riesce persino a farvi bruciare il reggiseno e a fare un sacco di cose che adesso non è il caso di appurare.

smirn2

Poi, se voi donne non volete fare proprio nulla di tutto quanto proposto, beh, non lamentatevi, perché siete solo delle femministe.

feminism

e a non saper parcheggiare!

 

16 risposte »

  1. Oddio fantastiche! Non hai deluso le mie aspettative 🙂
    Grazie per averci regalato questa nuova ribrica….ah, vedi se riesci a trovare anche orribili pubblicità italiane. Non vorremmo mica essere da meno?!

    Mi piace

  2. Agghiaccianti, tutte quante! Immagino tra cinquant’anni cosa diranno i posteri delle nostre, comunque 😀
    (bellissima idea per una nuova rubrica, complimenti!)

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...