Dieci copertine brutte (44ª puntata)

Ecco qualcosa per digerire meglio il pranzo pasquale.

Dopo l’accoglienza per il ritorno sulle scene della rubrica che scava nei meandri oscuri della discografia mondiale, eccovi una nuova edizione delle Dieci copertine brutte: poi non lamentatevi se la notte vi sognate Heino e compagni!

E visto che lo abbiamo appena citato, partiamo con il nostro cantante teutonico preferito, che è già su qualche prato pronto per l’uscita di Pasquetta.

heino33

E infatti le “pettinatissime” Chicks sono già su di giri per andarlo a sentire.

chicks

Così come le veline qui sotto.

steelcream

Cardi B: quando la sobrietà è un valore.

cardib

Pado e la difficoltà di trovare un tecnico per la lavatrice proprio il giorno della foto di copertina.

pado

Stesso problema per Mike Kruger, che pero’ sembra avere “in mano” la situazione.

mike krueger5

Peter Erskine ci teneva a far vedere in copertina il suo pullover nuovo.

petererskine

E’ quasi periodo di play off NBA e Top Dog va a canestro dopo un pick’n’roll di un certo livello.

topdog

Ogni mattina in Africa, quando sorge il sole, una gazzella si sveglia e sa che vedrà passare due tizi nudi che faranno una brutta fine. Poi potrà riaddormentarsi.

lovin

E per chi non sapesse ancora cosa mangiare a Pasqua, eccovi il menù suggerito da Kevin Blechdom.

eat

 

 

Published by

Luca Divelti

Appassionato di musica, film, sport, fumetti e di tante cose ritenute a volte inutili, che però riempiono la vita e aiutano a vivere meglio. Se è così, forse tanto inutili non saranno...

6 thoughts on “Dieci copertine brutte (44ª puntata)

  1. Guarda tu che deve fare uno stimato batterista jazz per vendere un disco, anche se potrebbe ottenere l’effetto contrario. Invece non avevo mai sentito nominare l’ultima, da oggi so di doverla evitare come già ha fatto il buon gusto. Curiosa la variante cestistica del bondage.

Rispondi

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.