Dieci copertine brutte (45ª puntata)

Quando la primavera invade le copertine.

E’ finalmente primavera: le prime giornate calde invitano a qualche passeggiata sotto al sole  e in mezzo alla natura. Ma siamo sicuri che non si rischia di fare qualche brutto incontro? Potremmo imbatterci in Baby Lu-Lu e i suoi inquietanti cagnolini.

babylulu

Oppure potremmo rischiare di calpestare Pierre Perret.

pierre5

O qualche “ricordino” del cavallo (che non sembra messo benissimo) di Jim Keeling.

keeling

Durante questa nostra passeggiata ci potrebbe anche capitare d’incontrare Heino e avere finalmente l’occasione di chiedergli l’autografo.

heino89

Mentre faremo finta di non conoscere Saban.

saban2

Nel caso poi ci fossero le altalene, potremmo assistere ai virtuosismi di queste future mamme.

mothers

E imbatterci in Norman Ray, indicato dalle signore come “colpevole” di queste gestazioni.

normanray

Magari gli presentiamo anche la signorina Britt Ness.

brittness

La quale, male che va, potrebbe ripiegare su questo signore (o sui gatti, al limite).

panta

Con il caldo, comunque, non si scherza e bisogna idratarsi. Anzi, voi continuate pure la passeggiata, io mi fermo un attimo a contemplare la natura.

martindenny

Published by

Luca Divelti

Appassionato di musica, film, sport, fumetti e di tante cose ritenute a volte inutili, che però riempiono la vita e aiutano a vivere meglio. Se è così, forse tanto inutili non saranno...

9 thoughts on “Dieci copertine brutte (45ª puntata)

  1. Basta un disco per abbattere i luoghi comuni: la leggiadra Britt Ness, che sembra avere i tratti somatici tipici inglesi, è in realtà svedese, una svedese degli anni 60, quando gli italiani dicevano Ah, le svedesi! Eppure Martin Denny vi aveva raccomandato di preferire i paesi exotici.

Rispondi

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.