Dieci copertine brutte (1ª puntata)

Dieci copertine brutte (1ª puntata)

17/01/2017 10 Di Luca Divelti

Non riuscireste a credere a quante ce ne sono.

Con questa nuova rubrica andiamo a esplorare quali vette può raggiungere l’incoscienza umana, o se preferite, il cattivo gusto.

freddiegage

All My Friends Are Dead (e anche i conoscenti non stanno molto bene)

Che dire di Freddie Gage? Un uomo talmente devastato dall’appena terminato 2016 (provato enormemente per la dipartita di David Bowie, Prince e compagnia cantante) da dover immortalare la sua sofferenza durante una visita al cimitero.

jantina

Parole a caso

E Jantina? Una donna che viene lasciata  alla stazione, con il suo lui che se ne va borsoni in mano. Come non abbandonarsi al pianto per questa struggente fine di un amore?

saveta

Gilette Venus

Saletta Jovanovic, invece, invita tutte le donne a liberarsi dalla schiavitù del rasoio, mettendo bene in evidenza quanto possa essere invitante la caviglia baffuta.

akiko

Flipper il delfino

Akiko, vestita come neanche Madonna ai bei tempi,mette in evidenza la sua forza e la sua grande capacità di pesca a mani nude, facendosi immortalare con un bel delfino catturato al porto di Yokohama.

faith

Jesus Use Me (ma anche no)

Questa tre belle signorine, le Faith Tones, non paghe di aver devastato la stratosfera terrestre e aperto un crepaccio nell’ozono grazie al loro sapiente utilizzo della lacca, si rivolgono direttamente ai piani alti con un appello che probabilmente resterà inascoltato.

arnold-trio

Jesus Will Love Me The Same (se lo dite voi…)

Gesù li amerà sicuramente lo stesso, ma questa copertina mette fortemente in difficoltà noi comuni mortali.

montecristo

Una Yerba Pà Fumar (e allora falla girare)

Con questa sobria copertina, invece, Montecristo ci ricorda i vantaggi dell’agricoltura.

campion

La Fesse

Leo Campion, invece, quelli della natica rassodata dopo ore di palestra.

boxer

Below The Belt

Qui, contravvenendo a ogni rispetto per l’avversario, si punta a colpire sotto la cintura.

svetlana.jpg

My Lips Are For Blowing (…)

E poi c’è Svetlana Gruebbersolvik, nota flautista che… No, scusate, non ce la faccio ad andare avanti.