f.r. david

F.R. David e la sua Words (Don’t Come Easy)

Quante volte abbiamo visto un cantante emergere dal nulla, imporsi nelle classifiche e poi sparire, tornando dal limbo da cui era spuntato? Nella storia della musica capita spesso, a volte senza una vera ragione. F.R. David è una di queste meteore musicali, che ci stordiscono per mesi (con i loro tormentoni che non la finiscono più di suonare nelle radio), ma poi si dileguano e noi li dimentichiamo, come una sorta di raffreddore. Così ho deciso di dedicare a questi malanni di stagione una rubrica apposita, nel tentativo di ricordarne le gesta in poche righe.

F.R. David (nome d’arte di Elli Robert Fitoussi) è stato uno di questi malanni di stagione, che è approdato al successo internazionale nel 1982 con Words, album che contiene la sua hit più importante e che dona anche il titolo al disco.

La canzone venne scritta nel 1980, ma non trovò riscontro favorevole nel suo entourage, che lo sconsigliò più volte d’inciderla. Durante le registrazioni, F.R. David trovò il sound che meglio si associava alla sua idea del brano, riuscendo finalmente a includerla nel disco. Infatti il successo della canzone è strepitoso e lancia il cantante in cima alle classifiche internazionali.

Nel 1982, quindi, F.R. David raggiunge l’apice di una carriera vissuta fino a quel momento praticamente nell’anonimato, nel quale torna progressivamente con i lavori successivi. Il suo passaggio è stato davvero quello tipico di tante meteore musicali, che hanno brillato per  una sola stagione senza riuscire a ripetere i grandi risultati commerciali.

Negli anni 90 sposta la sua attività maggiormente nel settore della produzione, dedicandosi anche alla scrittura di brani per altri artisti: impegno che è divenuto oggi la sua principale occupazione. Di F. R. David mi resta soprattutto questo, comunque: gli inquietanti cani della copertina erano anche nel mio salotto, quando ero piccolo. Così, per dire.

f.r.david

 

Published by

Luca Divelti

Scrivo di musica, film, sport, fumetti e di tante cose ritenute a volte inutili, che però riempiono la vita e aiutano a vivere meglio. Se è così, forse tanto inutili non saranno...

6 thoughts on “F.R. David e la sua Words (Don’t Come Easy)

  1. Mi piace questa nuova rubrica, interessante anche la scelta del cantate (che per la cronaca non conosco). Sempre lieta di scoprire cose nuove! 😉

    1. Probabilmente sei troppo giovane per ricordarlo (riesco a malapena io che all’epoca ero bambino). Comunque la canzone dovresti averla ascoltata sicuramente.

  2. Si, la vanzone la ricordo bene, ma lui proprio no.
    Grazie per lo sconto d’età, ma credo di essere anche più grande di te 🙂

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.