Le sigle delle serie tv degli anni 60 e 70 (1ª puntata)

Quante riuscite a ricordarne?

Ogni volta che guardiamo un episodio della nostra serie Tv preferita incappiamo nella sua sigla, che spesso diventa un tormentone gradito nel corso degli anni, superando anche per popolarità lo stesso show. Andiamo a vederne qualcuna in questa prima puntata.

Apriamo con il Batman interpretato da Adam West, che si faceva accompagnare da quel saputello di Robin nelle scazzottate a suon di “pow”, “whap” e “biff”.

Altra serie dedicata ai super eroi è quella con Wonder Woman. Linda Carter interpreta l’eroina DC e la sigla ci mostra gran parte delle capacità dell’amazzone.

Poi c’è la serie di Hulk (con l’omone verde interpretato da Lou Ferrigno) che utilizza l’intro soprattutto come spiegone.

https://www.dailymotion.com/video/x24g04f_l-uomo-da-sei-milioni-di-dollari-1_shortfilms

A proposito di super tipi, l’Uomo da sei milioni di dollari non ha niente da invidiare a nessuno. La sigla ci racconta come Steve Austin è stato ricostruito dal governo USA dopo un incidente devastante.

La stessa tipologia di sigla la ritroviamo ne la Donna Bionica, spin-off del telefilm con Lee Majors.

“Zorro di te il cattivo ha paura.” Non serve altro.

Il più grande successo commerciale di Mal è Furia cavallo del west, sigla tra le più conosciute di sempre.

Altro grandissimo successo è la sigla italiana di Woobinda, serie australiana di inizio anni 70.

Spazio 1999, co-prodotta inizialmente da Rai e ITC, è ancora oggi una delle serie più amate. La sigla, molto funky e piena di scene drammatiche, rende bene lo spirito della serie.

In ambito fantascientifico c’è poi Star Trek (che ha imposto il genere in tv). Il motivo della sigla è tra i più amati.

Concludiamo per oggi con Ufo e la sua sigla infinita.

 

 

25 commenti

  1. Poche devo dire, praticamente solo Zorro, Furia, Star Trek e Spazio 1999, gli altri li ho guardati troppo poco per ricordarmi le sigle… effetto nostalgia assicurato comunque. Lo spiegone di Hulk è fantastico, anche le voci fuori campo sono cambiate da allora! 🙂

    • Tra quelle di oggi hulk e l’uomo da sei milioni di dollari sono state una piacevole riscoperta. Spero troverai qualcosa anche nelle prossime puntate.

  2. E no…qui proprio non ti seguo. Troppo lontano nel tempo, ma qualcuna sì, è capitato anche a me di sentirla. Canticchiata da qualche parente sicuramente!
    Buona giornata 🙂

    • Lo so, l’ho presa un po’ alla larga😄. All’inizio volevo limitarmi alle sigle più conosciute, ma andando avanti il numero aumentava e alla fine ho voluto dividere in cicli di più puntate e decenni tutta la storia. Speriamo che nelle prossime puntate riuscirai a trovare qualcosa che hai visto o sentito 😉.

  3. bellissimo pezzo di giovinezza tutte serie che in Italia impazzavano tra fine 70 e metà ottanta , ma la più bella ………….the Persuaders un pezzo di storia delle sigle televisive attenti a quei due Buona giornata Luca and always in Rock

  4. Dopo che coi miei amici ho scoperto che non solo in quale lingua “Batman” si dice “Läderlappen”, abbiamo cantato per un anno intero la sigla “Nanananananana LÄDERLAPPEEEEEEEN” 😁

  5. Eccetto l’Uomo da sei milioni di dollari e La donna bionica, le altre sigle le ricordo tutte, mi hanno catapultato nella mia infanzia e giovinezza.

  6. Belleeee! Bravo! Una cosa non mi sono mai spiegata: durante la trasformazione a Hulk si stracciavano i vestiti, le scarpe, tutto, ma i calzoni no. Censura?

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.