Tutti i costumi dell’Uomo Ragno (1ª puntata)

Tutti i costumi dell’Uomo Ragno (1ª puntata)

17/05/2017 14 Di Luca Divelti

Andiamo a vedere quanti costumi ha indossato Spiderman in oltre cinquant’anni di storie.

Il primo costume indossato da Peter Parker è quello realizzato da Steve Dickto nel 1962. Si contraddistingue per la parte rossa della parte superiore del busto e degli stivali invasa dalle ragnatele (con un ragno in mezzo al petto) e la parte blu notte che copre il resto del corpo. Sotto le ascelle spunta la ragnatela e la maschera ha le due enormi lenti che coprono gli occhi.

1.jpg

La successiva evoluzione del costume avviene per mano di John Romita Senior nel 1966. La differenza maggiore apportata è l’eliminazione o quasi della ragnatela sotto le ascelle (che si sa è antiestetica), oltre al passaggio dal blu notte a un blu più chiaro.

2.png

Nel 1984, durante le Secret Wars, Spidey si vede il costume ridotto a poltiglia e allora ottiene una nuova divisa che si rivela in seguito un simbionte (che darà vita poi a uno dei maggiori avversari dell’Uomo Ragno: Venom). Comunque il costume nero resta il più affascinante tra i costumi alternativi di Spiderman.

3.jpg

Nel 1989 Peter ha a che fare con la Forza Enigma, che oltre a donargli enormi poteri lo veste di un nuovo costume fin troppo elaborato: quello di Captain Universe.

4.jpg

Quando arriva Todd McFarlane a disegnare gli albi dell’Uomo Ragno, il suo costume viene estremizzato, così come le sue pose plastiche. Gli occhi diventano enormi e la ragnatela assume una dimensione maggiore.

5.jpg

Probabilmente il costume dal design più bello è quello dell’Uomo Ragno del futuro, precisamente dell’Universo 2099. Il suo proprietario e Spiderman alternativo è Miguel O’Hara.

6.jpg

Nel 1993 per la prima volta Spiderman dovette rifarsi il look per difendersi da un gruppo di nemici particolarmente aggressivi e costruì la sua prima armatura.

7

La saga del clone di metà anni 90 resta una delle più ingarbugliate e discusse dell’intera storia editoriale del Ragno. Ben Reilly era un clone di Peter Parker e ne condivideva anche i poteri. Per un pò New York ebbe oltre a Spiderman anche Scarlet Spider, dall’abbigliamento molto più casual.

8.jpg

Nel 1996 la Marvel decise di affidare il costume dell’Uomo Ragno proprio a Ben Reilly, che apportò alcuni cambiamenti estetici e aumentò notevolmente le dimensioni del simbolo del ragno. Comunque la cosa non durò a lungo e Peter tornò a interpretare il tessiragnatele come sempre.

9.jpg

Nel 2000 nasce l’Universo Ultimate e i maggiori personaggi della Marvel vengono ridefiniti e rinnovati. Anche Spiderman subisce questa sorte, così come il suo costume, che mescola la storica uniforme disegnata da Romita padre alle varie innovazioni stilistiche apportate negli anni.

10.jpg

Nel 2002 è poi la volta del primo film di Sam Raimi, che porta sullo schermo anche una versione del costume con tanto di lenti a specchio.

11.jpg

Una nuova armatura debutta nel 2006 ed è una creazione di Tony Stark. La Iron Spider, oltre ai molti gadget che donano un notevole upgrade alle capacità in battaglia dell’Uomo Ragno, si fa notare soprattutto per le zampe da ragno che spuntano dalla schiena.

12.jpg

Nel 2007 si conclude la prima trilogia cinematografica di Spiderman. Se nel secondo film della serie non erano stati apportati evidenti cambiamenti al costume, nel terzo film debutta il costume nero, che a differenza dell’originale cartaceo non ha il ragno bianco sul petto.

13.jpgContinua